Robotics for all

Con il ritorno del kit Lego Wedo 2.0, nei laboratori sugli animali, si è concluso il mio percorso di robotica educativa presso la Scuola Primaria Fermi dell’I.C. Quinto Nervi di Genova.
I bambini hanno montato, ricreato ed interpretato programmando un animale e il suo ambiente. Mattoncini Lego e motori hanno dato movimento a zampe di mantidi, elicotteri che salvano panda e goffi gorilla, mentre stoffe, foglie e fiori finti, tappi di sughero e gomitoli di lana sono stati manipolati e utilizzati per una suggestiva quanto improbabile vegetazione.

Il corso è stato lungo e complesso, 20 incontri distribuiti nell’arco di 6 mesi, in cui è stata richiesta la presenza di due formatrici per 24 bambini, divisi in due gruppi distinti, che hanno percorso i laboratori parallelamente, ma alternati secondo le attività. Il lavoro di noi formatrici, oltre la parte attiva, è stato quello di strutturare in modo organico tutto il corso per proporre laboratori con gli stessi argomenti, non trascurando occasioni di riflessione e le nostre specifiche competenze e peculiarità.

Il titolo di quest’ultimo post è stato dedicato al nome dell’Atelier Creativo dell’Istituto Comprensivo Quinto Nervi, primo a Genova a tema robotica educativa, da poco inaugurato presso la Scuola Primaria Gianelli; un’area d’apprendimento accogliente, colorata e solare che ha avuto la collaborazione e l’impegno di insegnanti e genitori nelle sue fasi progettuali ed ora disponibile per tutto il plesso scolastico, per coinvolgere bambini e bambine dall’Infanzia alla Secondaria di primo grado. L’aula è stata progettata seguendo la visione del pedagogista Loris Malaguzzi, citato durante la presentazione dell’Atelier, il quale sosteneva:

“Il primo insegnante è l’adulto, il secondo è rappresentato dai pari e il terzo è l’ambiente”
Loris Malaguzzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *