Apollo IV: Tutta colpa di Makey Makey!

Ieri ho corso il rischio concreto di non tornare a casa per cena, lo dimostra bene la foto che abbiamo scelto per questo post.

Le lezioni della missione Apollo IV sono ormai agli sgoccioli, ancora due incontri e il percorso si concluderà, perciò abbiamo deciso di trascorrere l’ultimo tempo insieme divertendoci.
Non che con i Lego WeDo 2.0 ci si annoiasse, per carità, ma giocare ai video giochi con Makey Makey è sempre un’altra storia!

Sia con il gruppo del mercoledì sia con quelli del giovedì abbiamo prima guardato il video ufficiale di presentazione del kit, poi abbiamo provato ad approfondire il concetto di materiali conduttori e isolanti e infine abbiamo formato le squadre.
Chi mi conosce lo sa: la competizione non è mai presente durante i laboratori che propongo, a volte però faccio un’eccezione, soprattutto quando il divertimento è comunque assicurato per tutti.

Ogni gruppo si è scelto “un nome di battaglia”, io ho preparato la tabella punti e per una buona mezz’ora tutti i ragazzi si sono impegnati nella creazione di un joystick, che fosse funzionale ma anche originale, usando la plastilina e la carta stagnola che avevo portato io e cercando in tutta la scuola oggetti che potessero condurre elettricità. Bottoni in metallo e graffette sono state prese in prestito dalle bidelle, monete e chiavi, invece, recuperate nelle tasche degli zaini.

Terminata la preparazione del joystick abbiamo cominciato le sfide: ciascun partecipante di ogni squadra ha giocato sia a Pac Man sia a Space Invaders, io ho tenuto il conto dei punteggi (parziali e totali) e al termine della lezione abbiamo fatto il punto della situazione, cercando di capire dove fossero le criticità: pinze coccodrillo collegate male, frecce invertite, pulsanti non conduttori, cavi earth non abbastanza a contatto con il corpo del giocatore.

Ritornando alla prima frase di questo post, però, devo dire che grossi problemi non ne abbiamo trovati, visto che ieri c’è chi ha giocato a Space Invaders arrivando al livello 5 con ancora tutte le vite a disposizione 🙂

Il prossimo incontro festeggeremo la fine della Missione con un grande classico, le Scribbling Machines… spaziali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *