BYOR per ROBOESL

Il progetto RoboESL si rivolge a studenti a rischio di abbandono scolastico o con forti difficoltà nello studio.

Il progetto prevede la sperimentazione di laboratori di robotica educativa nelle scuole. Sviluppare le abilità creative, aumentare l’autostima, motivare l’interesse e infine incoraggiare i ragazzi nel rimanere a scuola, sono alcuni dei principali punti del progetto.
Sostanzialmente si utilizzeranno due piattaforme robotiche: LEGO Mindstorms EV3 e BYOR. Ad ora, le esperienze scritte si rivolgono esclusivamente al robot EV3.

Il mio compito, per Scuola di Robotica, è adattare il software e la documentazione di ciascun progetto didattico per il robot arduino-based BYOR. La parte più impegnativa del lavoro è stata la stesura di parti che nella documentazione dell’ EV3 non sono previste, ma che si rivelano assolutamente necessarie per BYOR. Ad esempio, la trattazione del sensore ad ultrasuoni, nel robot LEGO può essere sufficientemente compiuta illustrando i blocchi relativi alla programmazione. Con Arduino, questo non è possibile: è necessario conoscere anche l’hardware e una piccola parte della teoria ad esso associata.

Attualmente, delle dieci esperienze, è disponibile la prima: “RoboRail”. In quest’esperienza il robot simula una metropolitana. Intorno all’esperienza base sono state create delle varianti che permettano allo studente di ampliare le proprie conoscenze e abilità, con l’utilizzo di sensori e componenti aggiuntivi. Al fine di rendere il materiale ancora più completo, Eslam Khalifa, collaboratore di SdR, sta dando il suo prezioso contributo occupandosi delle registrazioni e della post produzione.

Presto il video di presentazione.

Lorenzo Daidone

2 pensieri riguardo “BYOR per ROBOESL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *