Delitti robotici, lampadine e labirinti.

Siamo ormai a metà Festival della Scienza e possiamo permetterci un primo, parziale, bilancio: come sta andando il laboratorio Sherlock a RobotVille? Benone!

L’affluenza è, come tutti gli anni, sempre molto alta e la soddisfazione pure, sia per noi investigatori sia per gli aiutanti che allo scoccare di ogni ora vengono a darci una mano nella soluzione del caso. Ma quale caso, direte voi? A RobotVille, nella notte, è successo un fattaccio: un robot è stato disattivato e ora giace a terra, accanto a lui un altro robot è fermo immobile… sarà stato lui l’assassino?

Per scoprirlo, come in ogni indagine che si rispetti, occorrono indizi, abilità e intuizione. Chi verrà a trovarci dovrà cimentarsi nella programmazione di un piccolo robot poliziotto per farlo uscire da un labirinto e raggiungere il primo codice a disposizione. Sapete tutti cos’è un QRCode? Beh, se non lo sapete ve lo spieghiamo noi e insieme scansioneremo gli indizi trovati per ottenerne tanti altri e continuare con l’indagine.

Useremo software di programmazione e ci appoggeremo all’ormai tanto famoso “internet delle cose” per comunicare direttamente con la scena del crimine… senza toccarla e senza inquinare le prove! Parleremo di roboetica, futuro e innovazione tecnologica, ci concentreremo, alzeremo le mani per fare domande e ci accucceremo per rispondere, urleremo fortissimo (davvero!) e verificheremo ogni ipotesi.

Siete pronti a diventare investigatori per un ora? Ci trovate alla Commenda di Pré dalle 10 alle 17, noi vi aspettiamo!

Per prenotare e acquistare i biglietti cliccate qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *