Robotica e geometria

Da qualche settimana, ho cominciato a svolgere lezione ad un gruppo di bambini e bambine di classi miste, presso la Scuola Primaria Fermi dell’Istituto Comprensivo Quinto Nervi di Genova.
L’incontro introduttivo è stato dedicato alla comprensione su che cosa è un robot, nella struttura e nelle risorse che può dare. Per affrontare questo tema ho utilizzato le api programmabili Blue-Bot e Bee-Bot. La Blue-Bot con il suo guscio trasparente mi ha permesso di descrivere ai bambini i componenti interni e la sua funzionalità, mentre la Bee-Bot ad andare “oltre” il robot in sé e proporre attività sulla geometria nel disegno e nello spazio.
Il primo laboratorio sulla geometria proponeva al gruppo un approccio meno vincolante alla programmazione: dovevano creare la loro personale arte astratta usando la Bee-Bot, come supporto scrivente in movimento e pennarelli per rendere visibile su carta, linee altrimenti immaginarie percorse dal robot. La Bee-Bot doveva essere così gestita in modo da comportarsi contemporaneamente da matita, righello e compasso, per improvvisare disegni di rette e cerchi. Aggiungendo poi qualche immagine di suggestione, quali quadri astratti del pittore Kandinskij, all’interno del foglio da disegno si sono venuti a creare intrecci di geometrie e forme bizzarre, per poi essere colorate a piacere dai piccoli artisti.
La settimana successiva, invece, la geometria ha preso vita nello spazio, nelle sue tre dimensioni, con la progettazione da parte dei bambini di un modello plastico in forma di città-labirinto e la programmazione della Bee-Bot all’interno dello stesso. Con materiali di recupero, quali cartone e bottiglie di plastica, hanno composto il percorso ed utilizzato i tappi a funzione di segnapasso. Al tema del labirinto, non potevo non immergermi nella mitologia, tra la leggenda di Minosse e il Minotauro, il mito di Teseo e il filo di Arianna.
Tutti i bambini hanno dimostrato curiosità, spirito critico e d’iniziativa e reso concreto un nuovo vocabolo, dal piccolo Diego richiesto…algoritmo: successione di passi od istruzioni per risolvere un determinato problema.

3 pensieri riguardo “Robotica e geometria

  • 19 marzo 2017 in 1:54
    Permalink

    Prendendo spunto da questa pagina con i miei alunni di III, scuola Primaria, abbiamo realizzato alcuni grandi disegni ispirandoci a Klee, Kandinskji e Mondrian. Poi abbiamo studiato angoli e rette. 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *