Scuola di Robotica all’Opificio Golinelli

La dimostrazione di MakeyMakey
La dimostrazione di MakeyMakey

L’Opificio Golinelli ha aperto i battenti! E lo ha fatto con una bellissima inaugurazione, con tante attività dedicate alle famiglie e alla cittadinanza, con un concerto e un clima di grande festa.

Scuola di Robotica è stata invitata e insieme a Campustore ha gestito una parte dei laboratori dedicati alla robotica, alla programmazione e alla tecnologia. 
I materiali che abbiamo portato con noi sono Makey Makey, Little Bits, Dash and Dot, Byor, Lego Ev3, BlueBot, Nao e le stampanti 3D.

L’enorme quantità di persone che si è riversata negli splendidi ambienti dell’Opificio è arrivata nei nostri spazi piena di curiosità: sia gli adulti sia i più piccoli ci hanno riempito di domande e hanno provato con noi i kit in bella mostra.
Come funziona Dash and Dot? Cosa vuol dire BYOR? Il Lego Ev3 è un robot vero?

Grande successo, come al solito, ha riscosso il Makey Makey. Collegato al computer e messo a disposizione dei visitatori ci ha regalato l’opportunità di parlare di conducibilità elettrica, di materiali isolanti e conduttori, di elettroni e circuiti. Una banana, un kiwi, un limone e una caramella gommosa sono diventati i tasti della nostra tastiera, con i quali suonare motivetti al pianoforte o giocare ai videogiochi preferiti.
Grandi e piccini si sono alternati e messi alla prova: fratelli mano nella mano, genitori e figli, lunghe catene di bambini pronti a tenersi stretti per permettere alla corrente attraversarli e alla frutta di suonare o di muovere pac man nel suo famoso labirinto.

La giornata di ieri è stata lunga e stancante ma l’energia e l’aria di festa che abbiamo respirato ci hanno dato la carica e ci ha dimostrato quanto la scienza, la conoscenza, la cultura e la voglia di imparare cose nuove siano ancora un grande e prezioso “luogo di aggregazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *