Progetto Firewall: la conferenza conclusiva

Villaggioreflex-8Oggi vi proponiamo un post sulla Conferenza Conclusiva del Progetto Firewall. Intendiamo continuare, nei prossimi giorni, a lasciarvi qualche dato utile e interessante su questo percorso che ha riscosso così tanto successo!

Si è tenuta il 7 maggio 2015 presso la Sala Leonardo dell’Area della Ricerca – CNR di Genova la conferenza conclusiva del Progetto Firewall, dedicato a promuovere la navigazione consapevole in rete e l’uso prudente dei nuovi media presso i giovani. La riunione è stata organizzata da Scuola di Robotica, capofila del Progetto, e dai partner.
Hanno partecipato una quarantina di persone, tra cui i Dirigenti scolastici e i Docenti presso i cui IC si sono svolti i laboratori (IC Bertani, IC Cicagna, IC Prato), l’USR, rappresentanti della Regione Liguria, ricercatori del CNR ITD, docenti, studiosi di nuove tecnologie e genitori.
I Relatori sono stati: Dr.ssa Stefania Operto, sociologa e responsabile del Progetto; Dr. Roberto Surlinelli della Polizia di Stato (polizia Postale); Dr. Roberto Ragusa del CPP (formatori esperti di apprendimento in situazioni di conflittualità); Prof. Gianmarco Veruggio, Direttore di Ricerca del CNR IEIIT e Presidente Onorario di Scuola di Robotica.
Realizzato grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo, il progetto ha realizzato interventi di sensibilizzazione e informazione, laboratori esperienziali per i giovani e seminari attivi per gli adulti, realizzati gratuitamente nelle scuole e in contesti extra scolastici con un metodo innovativo, interattivo, coinvolgente e aperto alla sperimentazione.
Le attività sono state svolte da un gruppo di lavoro multidisciplinare composto da diverse professionalità: educatori, formatori, pedagogisti, sociologi, tecnici ed esperti di sicurezza informatica in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni.
Accanto agli interventi formativi e informativi, è stata attivata nel progetto un’attività di ricerca finalizzata a valutarne l’efficacia. I risultati e i commenti dei Dirigenti Scolastici, dei Docenti e dei ragazzi partecipanti costituiranno la base per la rielaborazione dei materiali didattici che diventeranno patrimonio comune per future esperienze.
Laboratori interattivi rivolti a giovani adolescenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado.
Sono stati realizzati 15 laboratori interattivi con ragazze e ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Genova e dell’hinterland. Sono stati raggiunti circa 300 studenti.
I giovani sono stati coinvolti nell’allestimento e organizzazione di un set fotografico e nella realizzazione di immagini condivisibili su internet. Le immagini e i materiali prodotti dai ragazzi e delle ragazze sono stati lo scenario per riflettere sui temi della navigazione consapevole.
Seminari interattivi rivolti agli adulti
Sono stati realizzati una decina di seminari interattivi rivolti agli adulti (docenti, genitori, esperti, tutor), seguiti da un team multidisciplinare affronta il tema in tutti i suoi aspetti – psicopedagogico, sociale, educativo e tecnologico – portando esempi pratici e coinvolgendo i partecipanti attraverso le loro esperienze.
Analisi dei dati e follow-up
Entro giugno 2015 il progetto pubblicherà i dati rilevati dai laboratori con i ragazzi e dai seminari con gli adulti su un’Area riservata del sito www.firewall-scuoladirobotica.it, a cui si potrà accedere gratuitamente previa iscrizione.
Originalità del Progetto Firewall
La novità del progetto Firewall risiede nell’approccio e nel tentativo di collaborare con i ragazzi “entrando nella loro testa” circa l’uso di Internet e dei nuovi media. Come è stato detto durante la conferenza, lo scollamento tra ragazzi, famiglie e scuola dipende in larga parte dalla pressione che i nuovi media pongono sulle relazioni interpersonali, trasformandole in modo significativo e così modificando il “senso di sé” dei ragazzi. Lavorando con loro sull’idea di “rappresentazione” di se stessi sui social network (soprattutto su quelli meno utilizzati dagli adulti, per es. MF) abbiamo potuto far emergere in loro il senso di realtà di effetti che una rappresentazione sbagliata della propria personalità (profilo) può portare. I giovani tendono a pensare che il virtuale sia “immaginario”, mentre ha effetti anche gravi sulla vita di ognuno di noi, se non trattato con consapevolezza.
Partner di Firewall
Con la collaborazione della Polizia di Stato
Scuola di Robotica, capofila del progetto, è un’associazione che ha il fine di promuovere la cultura e la scienza mediante attività di istruzione, formazione, educazione e divulgazione. Al suo interno operano sia tecnici, sia studiosi di scienze umane. Realizza interventi educativi e formativi, laboratori, exhibit scientifici, corsi di robotica educativa per studenti di scuole di ogni ordine e grado, docenti e adulti. Dal 2009 è compresa tra gli Enti formatori riconosciuti dal Miur.
www.scuoladirobotica.it
ALID, Associazione per le Libertà Informatiche e Digitali, è un’associazione di volontariato che opera per favorire la diffusione e degli strumenti informatici, promuovere il software libero e la conoscenza dei temi delle libertà e dei diritti digitali. Da alcuni anni realizza attività rivolte ai giovani finalizzate a stimolare la vigilanza e la consapevolezza nell’uso degli strumenti informatici e tecnologici.
www.alid.it
Arte in Palco è un’associazione nata per promuovere la cultura del costume e delle tecniche teatrali al fine di favorire la diffusione e conservazione di tutte le forme di teatralità e di spettacolo. Utilizza essenzialmente materiali riciclati, nella filosofia del recupero della manualità, della creatività e della preservazione del patrimonio culturale.
www.arteinpalco.com
CPP, Centro Psicopedagogico per l’Educazione e la Gestione dei Conflitti è un istituto specializzato nei processi di apprendimento in situazioni di conflittualità. Ha sviluppato un’esperienza professionale e una competenza innovativa particolarmente efficace nella gestione dei conflitti e dei processi di cambiamento. Lavora in ambito educativo sviluppando strumenti interattivi per favorire l’apprendimento creativo dei giovani.
www.cppp.it
ÉFA, Équipe di Formatori Associati è un’associazione tra professionisti che riunisce le competenze ed esperienze dei fondatori e del lavoro congiunto con psicologi, pedagogisti ed altri esperti nelle aree della consulenza, della formazione e della progettazione, principalmente negli ambiti della cittadinanza attiva e del terzo settore, con particolare attenzione ai giovani e alle esperienze di educazione non formale.
www.efaonline.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *