What is the future of learning?

OLYMPUS DIGITAL CAMERADurante il corso della vita, a partire dalla nascita, avrete imparato cosi tante cose che è impossibile tenerle a mente tutte…
Così incomincia la relazione consegnata alle squadre dei ragazzi della First Lego League, per riflettere assieme ai rispettivi coach, sul progetto scientifico presentato durante lo scorso anno. La sfida? Trovare soluzioni innovative per insegnare qualcuno ad imparare, scegliendo un argomento tra le loro passioni e non perdendo lo spirito che questa parte di competizione doveva rimanere invariato, divertirsi!
Con un cambio di categoria, rispetto alla precedente edizione, ora il mio compito di giudice richiedeva di valutare i futuri progetti scientifici. Nella riunione tenutasi a Rovereto, a cui ho partecipato lo scorso agosto, insieme ad alcuni membri di giuria arrivati da tutta Italia, abbiamo discusso sulla scheda di progetto. Come prima cosa si è analizzato il titolo del tema nella sua forma originale: What is the future of learning? Qual è il futuro dell’apprendimento? Il termine “learning” in inglese, può avere due significati paralleli, sia come valore di apprendimento che di insegnamento. L’insegnamento non porta ad un apprendimento efficace, se non si creano le condizioni necessarie. Per fare questo, occorre attivare nel soggetto apprendente un processo mentale, per conservare nel tempo le nuove informazioni. Con queste definizioni abbiamo cominciato a parlare di modi di insegnamento e metodi di apprendimento. Bambini e ragazzi sarebbero diventati “insegnanti”, proponendo soluzioni innovative per aiutare qualcuno ad apprendere in modo stimolante e significativo. Il progetto scientifico richiedeva, inoltre, di trovare un modo per condividere l’idea con più persone possibili e descrivere la fattibilità della loro proposta, elementi indispensabili per qualsiasi tipo di progetto.
Mentre è in corso la Finale Nazionale di Milano della FLL, penso alle squadre che si sono succedute durante le Qualificazioni Interregionali. Il tema trattato per la competizione, ha dato ai ragazzi una grande opportunità, scoprire ed approfondire come la mente sfrutti modi diversi per apprendere e quali trucchi usare per facilitare tale apprendimento, per affrontare in modo sereno e consapevole, le difficoltà che possono incontrare durante il proprio percorso formativo.
Per approfondire il progetto scientifico presentato per la FLL 2014, rimando al file in pdf che potete scaricare qui.

Un pensiero riguardo “What is the future of learning?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *