Scribbling machine alla riscossa!

IMG_20150107_164430In ufficio è arrivato un mazzo di fiori blu…No! Non è vero, nessun gesto romantico, ma c’è un nuovo laboratorio in programma! Oggi pomeriggio alla Scuola Burlando sarà il turno della Scribbling Machine un oggetto semplice da costruire ma molto intuitivo e capace di offrire tantissimi punti di riflessione, di discussione e di confronto.
Trovate qui qualche esempio utile.
Se volete riproporre questa piccola attività con i ragazzi vi lascio di seguito la solita “ricetta”, completa di ingredienti e procedimento. Per sapere come sarà andata la lezione dovrete però pazientare fino alla prossima settimana, quando pubblicheremo il resoconto!
Ecco cosa vi serve (per ogni macchina):
– 2 Fili elettrici (con relativi utensili per tagliarli, splellarli e collegarli al morsetto)
– 2 Faston
– 1 Motorino
– 3 Pennarelli
– 1 Pila stilo
– Plastilina (sostituibile con un piombino da pesca o con qualcosa di sufficientemente stabile e pesante)
– Scotch
– Forbici
– 1 Bicchiere o barattolo di plastica vuoto (tipo quelli dello yogurt o dei formaggi spalmabili)
– 1  Foglio da disegno grande
Come strutturare i laboratorio?
Si può scegliere di dividere i ragazzi in piccoli gruppi o lasciar costruire una scribbling machine a ogni bambino, dipende dal tempo disponibile, dai materiali in nostro possesso e dalla quantità di “pubblico” presente.
Se, come nel nostro caso, avete di fronte una classe intera, dividerla in squadrette è sicuramente la soluzione più semplice.
Procedimento:
Consegnare un barattolo, due fili elettrici ben collegati ad un faston ciascuno, tre pennarelli, una pila, un motorino e un pezzo di plastilina a ogni gruppo.
A questo punto le squadre dovranno attaccare, usando lo scotch, il motorino al barattolo e collegare i cavi elettrici alla pila e al motorino in modo tale che, chiudendo il circuito, la macchina si azioni. Cosa manca? La plastilina, che dovrà essere inserita sull’albero che sporge dal motore e i pennarelli, che dovranno essere attaccati al barattolo come tre lunghe zampe. Naturalmente la cosa migliore è compiere tutte queste operazioni a motore spento, lasciando il collegamento dei cavi come ultimo passaggio. Una volta completato il montaggio occorre posare la macchina sul foglio da disegno, togliere i tappi ai pennarelli, e azionare il motore.
Cosa accadrà?
Dei risultati parleremo la prossima volta, provando ad analizzare il laboratorio che i ragazzi della Scuola Burlando avranno nel frattempo portato a termine. Cosa avranno inventato? Quanta fantasia sarà entrata in campo? Staremo a vedere!

3 pensieri riguardo “Scribbling machine alla riscossa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *